Eurotech: delibere assunte dall’Assemblea Ordinaria del 27 aprile 2012

Amaro (UD), 27 aprile 2012
  • 'Approvato il Bilancio d'Esercizio al 31 dicembre 2011 e presentato agli azionisti il Bilancio Consolidato 2011'
  • 'Approvata la Sezione Prima della Relazione sulla Remunerazione ai sensi dell’articolo 123-ter del D.Lgs. 58/1998; '
  • 'Autorizzato l'acquisto e la disposizione di azioni proprie '
Approvazione del Bilancio d'Esercizio al 31 dicembre 2011 e presentazione del Bilancio Consolidato 2011
L'Assemblea ordinaria di Eurotech S.p.A. riunitasi oggi in seconda convocazione ad Amaro sotto la presidenza di Roberto Siagri, ha approvato il Bilancio d’esercizio chiuso il 31 dicembre 2011 confermando i dati del Progetto di Bilancio approvato dal Consiglio di Amministrazione lo scorso 15 marzo 2012, nonché ha presentato agli azionisti il Bilancio Consolidato 2011.
Gruppo Eurotech. Nell’esercizio 2011 i ricavi consolidati netti sono stati pari a Euro 93,81 milioni (Euro 99,27 milioni nell’esercizio 2010), il risultato operativo (EBIT) è stato pari a Euro -4,87 milioni (Euro -0,74 milioni nell’esercizio 2010) e il risultato netto ammonta a Euro -7,25 milioni (Euro -6,08 milioni nell’esercizio 2010).
Eurotech S.p.A.. La capogruppo ha chiuso il 2011 con un risultato netto di Euro -18,49 milioni (Euro -0,52 milioni nell’esercizio 2010) per effetto principalmente delle svalutazioni di partecipazioni per Euro 13,54 milioni, evidenti per ragioni contabili solo a livello di bilancio civilistico. In particolare è stato svalutato per Euro 12,08 milioni il valore della partecipazione nella holding americana E-Tech USA Inc., attraverso la quale vengono controllate Eurotech Inc. e Dynatem Inc.. Tale svalutazione adegua il valore della partecipazione riflettendo, da un lato, le svalutazioni dei marchi ADS ed Arcom già effettuate nel 2008 a livello di bilancio consolidato, e dall’altro gli ammortamenti dei maggiori valori attribuiti alla voce relazione con la clientela, annualmente contabilizzati nel bilancio consolidato.

Approvata la Sezione Prima della Relazione sulla Remunerazione
L’Assemblea ha approvato, con voto non vincolante, la Sezione Prima della Relazione sulla Remunerazione redatta ai sensi degli artt. 123-ter del D.Lgs. 58/1998 e 84-quater del Regolamento Consob n. 11971/1999, nonché in conformità all’Allegato 3A Schemi 7-bis e 7-ter del medesimo regolamento.

Autorizzazione all’acquisto di azioni proprie
L’Assemblea degli azionisti ha approvato la proposta di autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie, finalizzata a consentire al Consiglio di Amministrazione eventualmente di impiegare le azioni proprie, nel rispetto della normativa vigente, per le finalità contemplate nella prassi di mercato inerente all’acquisto di azioni proprie per la costituzione di un cd. “magazzino titoli” ammessa dalla Consob ai sensi dell’art. 180, comma 1, lett. c), del D.Lgs. 58/1998 con delibera n. 16839 del 19 marzo 2009 e quindi (i) ai fini dell’eventuale impiego delle azioni come corrispettivo in operazioni straordinarie, anche di scambio di partecipazioni con altri soggetti nell’ambito di operazioni nell’interesse della società, ovvero (ii) ai fini di destinare le azioni proprie acquistate al servizio di programmi di distribuzione, a titolo oneroso o gratuito, di opzioni su azioni o di azioni ad amministratori, dipendenti e collaboratori della società o di società dalla stessa controllate, nonché programmi di assegnazione gratuita di azioni ai soci.
L’autorizzazione è stata deliberata per l’acquisto, anche in più tranches, di azioni ordinarie fino ad un ammontare massimo che non sia complessivamente superiore al limite massimo stabilito dalla normativa pro tempore applicabile e per un periodo di diciotto mesi, a far data dalla delibera dell’Assemblea ordinaria. L’autorizzazione alla disposizione della azioni proprie è stata deliberata senza limiti temporali.
La delibera prevede che gli acquisti di azioni proprie siano effettuati nel rispetto delle condizioni operative stabilite per la prassi di mercato sopra richiamata, trovando pertanto anche applicazione i limiti e le restrizioni ivi richiamati quali, in particolare, quelli relativi al prezzo delle proposte di acquisto ed ai volumi degli scambi. Inoltre l’assemblea ha deliberato che il corrispettivo unitario non potrà comunque essere inferiore nel minimo del 15% e superiore nel massimo del 15% rispetto al prezzo ufficiale registrato dal titolo Eurotech il giorno di borsa precedente ad ogni singola operazione di acquisto oppure, nel caso in cui gli acquisti vengano effettuati per il tramite di offerta pubblica di acquisto o di scambio, ad un corrispettivo non inferiore nel minimo del 15% e superiore nel massimo del 15% rispetto al prezzo ufficiale registrato dal titolo Eurotech il giorno di borsa precedente l’annuncio al pubblico.
Si precisa inoltre che attualmente la Società detiene n. 420.140 azioni proprie, pari allo 1,1830% del capitale sociale, mentre le società controllate da Eurotech non detengono azioni della Società.

'Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Sandro Barazza, dichiara ai sensi del comma 2 dell’art. 154-bis del Testo Unico della Finanza che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.'


download:
20120427_cs_it.pdf : .pdf (74 Kb) Eurotech: delibere assunte dall’Assemblea Ordinaria del 27 aprile 2012


Share: Share on LinkedIN