Eurotech: Il CdA approva il Progetto Di Bilancio d’Esercizio e Consolidato 2011

Amaro (UD), 15 marzo 2012

- Ricavi consolidati: da 99,27 milioni di Euro a 93,81 milioni di Euro, -5,5%
- Primo margine consolidato: da 50,41 milioni di Euro a 46,54 milioni di Euro
- EBITDA Adj consolidato: da 6,81 milioni di Euro a 4,0 milioni di Euro
- EBITDA consolidato: da 7,39 milioni di Euro a 3,09 milioni di Euro
- EBIT consolidato: da -0,74 milioni di Euro a -4,87 milioni di Euro
- Risultato consolidato prima delle imposte: da -3,81 milioni di Euro a -6,61 milioni di Euro
- Risultato netto di Gruppo: da -6,08 milioni di Euro a -7,25 milioni di Euro
- Indebitamento finanziario netto: 14,33 milioni di Euro
- Patrimonio netto di Gruppo: 135,0 milioni di Euro
- Eurotech S.p.A.: risultato netto da -0,52 milioni di Euro a -18,49 milioni di Euro


Il Consiglio di Amministrazione di Eurotech S.p.A. ha esaminato e approvato in data odierna il Progetto di Bilancio d’Esercizio e quello Consolidato al 31 dicembre 2011, che saranno sottoposti all’Assemblea ordinaria degli azionisti.

I ricavi del Gruppo hanno registrato un decremento del 5,5% e sono passati da Euro 99,27 milioni del 2010 a Euro 93,81 milioni del 2011. Tale decremento è il risultato della combinazione di una serie di fattori ed eventi, riconducibili alla congiuntura macroeconomica sfavorevole e analizzati in breve di seguito.

La copertura geografica su tre continenti continua ad essere in termini assoluti e prospettici un plus di Eurotech, perchè permette di massimizzare la probabilità di cogliere le opportunità di business laddove si generano e di mediare gli effetti di una eventuale stagnazione di una specifica area geografica.
Tuttavia, ciò non è stato evidente nel 2011, perché tutte le aree geografiche in cui siamo maggiormente presenti sono state colpite, seppur in diversa misura, da eventi avversi: il quasi default negli USA, la crisi del debito e dell’Euro in Europa, e il terremoto con conseguente tsunami devastante in Giappone. Questa omogeneità di situazioni negative non era nelle nostre previsioni e pertanto il management di Eurotech si è trovato da marzo in poi a dover affrontare uno scenario globale sempre più avverso, decisamente diverso da quello ipotizzato a fine 2010 e che era stato inizialmente confermato dal buon andamento della raccolta ordini nei primi due mesi dell’anno.


download:
20120315_cs_it.pdf : .pdf (159 Kb) Eurotech: Il CdA approva il Progetto Di Bilancio d’Esercizio e Consolidato 2011


Share: Share on LinkedIN