Approvazione relazione trimestrale consolidata al 30 settembre 2010

Amaro (UD), 12 Novembre 2010

- Ricavi consolidati: da 57,53 milioni di Euro a 65,76 milioni di Euro, +14,3%,
- Primo margine consolidato: da 30,44 milioni a 33,75 milioni di Euro
- EBITDA consolidato: da -1,06 milioni di Euro a +1,71 milioni di Euro
- EBIT consolidato: da -6,91 milioni di Euro a -4,25 milioni di Euro
- Risultato consolidato prima delle imposte: da -7,82 milioni di Euro a -6,30 milioni di Euro
- Indebitamento finanziario netto: 10,9 milioni di Euro


Il Consiglio di Amministrazione di Eurotech S.p.A. ha esaminato e approvato in data odierna i risultati relativi ai primi nove mesi del 2010 e al terzo trimestre 2010.

PRIMI NOVE MESI 2010

Nei primi nove mesi dell’anno i ricavi del Gruppo hanno continuato a evidenziare una crescita e sono stati pari a Euro 65,76 milioni, registrando un incremento del 14,3%, rispetto a Euro 57,53 milioni dei primi nove mesi del 2009.
L’incremento pari ad Euro 8,22 milioni del fatturato è conseguenza diretta dalla ripresa degli ordinativi, che come evidenziato già ad agosto erano decisamente superiori rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Anche a fine ottobre 2010 il portafoglio ordini del Gruppo mantiene una crescita superiore al 50% rispetto al valore dello stesso periodo del 2009. Il Gruppo continua infatti a beneficiare di una ripresa generalizzata che, seppur con intensità diverse, ha interessato diversi segmenti di mercato: tutte le aree hanno mostrato l’inizio di un trend di crescita facendo quindi prevedere una crescita anche a fine anno rispetto al 2009.
Il primo margine dei nove mesi del 2010 rimane in linea con quello realizzato nei trimestri precedenti e con quello realizzato a fine anno 2009, attestandosi al 51,3%, con un leggero calo rispetto al 52,9% registrato nei nove mesi del 2009. Tale andamento riflette l’andamento del business del Gruppo in termini di mix di prodotti venduti. L’incidenza del primo margine sul fatturato nei primi nove mesi del 2010 rimane al di sopra del 50%, che è il livello target di riferimento stabilito dal management, e ancora una volta conferma da un lato la validità del modello di business applicato dal Gruppo, basato sulla vendita di prodotti ad alto valore, e dall’altro la costante attenzione ai COGS, soprattutto nell’attuale situazione di generale scarsità di componenti nella supply chain dei circuiti integrati (chip).

download:
20101112_CS_it.pdf : pdf (177 Kb) Approvazione relazione trimestrale consolidata al 30 settembre 2010