Eurotech: Parvus fornisce computer di intercomunicazione per il velivolo senza pilota MQ-5B Hunter

Melhcorp sceglie il computer da missione DuraCOR® 810 di Parvus per il velivolo senza pilota Hunter della Northrop Grumman.

Amaro (UD), 28 Dicembre 2009 – Parvus Corporation, società controllata di Eurotech, ha annunciato che il proprio computer da missione DuraCOR® 810 è stato integrato nel velivolo senza pilota (Unmanned Aircraft System – UAS) MQ-5B Hunter della Northrop Grumman.
Più di 40 sistemi DuraCOR 810 sono stati consegnati all’integratore Melhcorp e configurati per operare come Payload Interface Unit (PIU) per lo UAS Hunter. Queste unità DuraCOR 810 realizzano monitoraggio e controllo delle comunicazioni tra sistemi di rilevamento a bordo del Hunter, insieme al controllo dei sistemi di rilevamento stessi che includono elettronica e sensoristica.

Correntemente adottato dalla U.S. Army, lo UAS MQ-5B Hunter esegue la sorveglianza dei campi di battaglia utilizzando i suoi sistemi di rilevamento multi missione elettro-ottici. Volando sui campi di battaglia, svolge azioni di ricognizione, sorveglianza, identificazione obiettivi, acquisizione in tempo reale di informazioni sui danni. L’Hunter invia quindi queste informazioni attraverso una connessione video ai comandanti e alle truppe sul campo.

Melhcorp ha scelto il DuraCOR 810 di Parvus per il programma Hunter in virtù della sua modularità, della robustezza e della certificazione MIL-STD-810F per la resistenza a temperature estreme, urti, vibrazioni e infiltrazioni.

“La robustezza progettuale del DuraCOR 810 di Parvus soddisfa i nostri requisiti operativi, e il fatto che questi sistemi possano resistere alle più severe condizioni ambientali li rende l’unità perfetta per gli UAS Hunter”, ha affermato Julio Melhado, presidente di Melhcorp. “Impiegando i DuraCOR 810 di Parvus, Melhcorp contribuisce al programma UAS Hunter con unità di intercomunicazione affidabili e di lunga durata”.

“La scelta del DuraCOR 810 per lo UAS Hunter testimonia la comprovata esperienza di Parvus nella fornitura di soluzioni computerizzate di piccolo formato e altamente affidabili per veicoli senza pilota ed altre applicazioni critiche in campo militare e aerospaziale,” ha affermato Les Goodman, presidente di Parvus. “Siamo onorati di supportare le truppe con l’equipaggiamento necessario ad assicurare il successo delle missioni, e in particolare attraverso questo importante programma di velivoli senza pilota”.


Nota: pur non essendo ancora l’ordinato di importo rilevante per Eurotech, il contratto in sé ha per la società una certa importanza, in quanto afferma una relazione con un importante cliente nel settore della Difesa americana, che potrebbe portare a ottenere successivamente ulteriori contratti nello stesso settore. In tal caso, Eurotech ribadisce il suo impegno a informare tempestivamente il mercato.