L'assemblea delibera l'aumento di capitale per la quotazione

Il centro di eccellenza attivo nel mercato dei nano pc e dei supercomputer grid prevede lo sbarco in borsa entro la fine del 2005.


Amaro (UD) 22 luglio 2005 - L'assemblea straordinaria di Eurotech Spa ha approvato oggi un aumento di capitale per massimi n. 9.000.000 di nuove azioni, del valore nominale di Euro 0,25 cadauna, a pagamento e con esclusione del diritto di opzione da collocare nell'ambito dell' Offerta Globale finalizzata all'ammissione alla quotazione della società sul segmento TechStar organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A.

L'assemblea ha altresì nominato due consiglieri d'amministrazione indipendenti: Caterina Belletti, avvocato e docente di Elementi di diritto privato presso l'università di Trieste e Alberto Felice De Toni, professore ordinario di Strategia e Gestione della Produzione presso l' Università di Udine.

Lo scorso 10 giugno l'assemblea di Eurotech aveva già deliberato all'unanimità la richiesta di ammissione delle azioni ordinarie alla quotazione. Obiettivo della società è l'ammissione al segmento TechStar entro la fine del 2005. Mediobanca, in qualità di global coordinator sponsor, specialista e responsabile del collocamento per l'offerta pubblica e Interbanca, in qualità di financial advisor, assisteranno la società durante il processo di IPO.

Roberto Siagri, presidente e fondatore di Eurotech, ha dichiarato: "Fin dalla nascita, grazie all'alto tasso d'innovazione e all'eccellenza dei nostri dipendenti, abbiamo dimostrato di poter competere con successo in Italia e all'estero. Con l'approdo in borsa - ha concluso Siagri - contiamo di reperire le risorse necessarie per proseguire nei piani di sviluppo con l'obiettivo di rafforzare la nostra leadership nel mercato dei computer invisibili".

Riccardo Illy, presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, ha così commentato: "Eurotech dimostra che oggi la nostra Regione, grazie al rapporto virtuoso tra imprese e politiche regionali di sostegno alla ricerca e all'innovazione, costituisce un territorio ideale per la nascita e lo sviluppo di attività ad alto contenuto di conoscenza".














Share: Share on LinkedIN