Eurotech e Intel iniziano una collaborazione per lo sviluppo di tecnologia HPC

Amaro (UD) 14 maggio 2008 – il Gruppo Eurotech, azienda italiana specializzata nelle soluzioni “embedded” e nella miniaturizzazione dei computer e Intel, il maggior costruttore di chip al mondo e leader mondiale nell’innovazione del silicio, hanno firmato un accordo pluriennale di collaborazione tecnologica.

Secondo i termini dell’accordo – siglato in occasione della visita in Italia di Pat Gelsinger, Vice President e General Manager del Digital Enterprise Group di Intel – le due società lavoreranno insieme per sviluppare sistemi HPC (High Performance Computing) basati sui processori Intel e destinati a rispondere alle esigenze elaborative legate all’analisi fluidodinamica, aerodinamica e al calcolo scientifico.

Questo accordo ha come obiettivo quello di aiutare a risolvere i principali problemi scientifici legati alla teoria della Cromodinamica Quantistica ( LQCD ) il cui scopo e’ quello di studiare le forze elementari della materia in particolare la Forza di Interazione Forte che consente di giustificare la coesione dei nucleoni ( protoni e neutroni ) all’interno del nucleo atomico.

Eurotech adotterà pertanto i processori Intel per i propri sistemi, garantendo così un’architettura basata su standard di mercato, che non richiede la ri-scrittura di programmi software ad hoc. Inoltre i processori Intel offrono prestazioni elevate, associate a un ridotto consumo energetico, che li rendono ideali anche per i sistemi destinati agli utilizzi estremi.

“ I nostri utenti ci hanno segnalato il valore di tecnologie basate su standard di mercato e l’accordo con Intel ci permette di rispondere alle loro richieste, sicuri del valore degli strumenti che gli offriamo in termini di qualità, flessibilità e sicurezza” – commenta Giampietro Tecchiolli, CTO del Gruppo Eurotech. “Speriamo che questo accordo dimostri che anche in Italia si può fare molto per aiutare la ricerca e che le aziende italiane, se poste nelle condizioni adatte, hanno le capacità per farlo”.

“Intel è attenta alle aziende locali che sanno distinguersi per la loro capacità innovativa”- commenta Luca Romani, Large Account and Healthcare Director di Intel Corporation Italia. “Eurotech ha dimostrato di sapersi affermare a livello internazionale con soluzioni all’avaguardia che aiutano la ricerca scientifica. Ecco perché abbiamo deciso con piacere di collaborare con loro allo sviluppo di nuovi progetti”.